Pubblicato in data: 22/Aug/2016

IB Connect 16, il riepilogo: 10 anni di Infobip

Nel corso della conferenza, il cui tema principale è stato “10 anni di innovazione nel settore delle telecomunicazioni”, 170 membri della famiglia Infobip hanno condiviso le loro conoscenze sui mercati locali e internazionali, mettendo insieme le ultime novità del settore e le loro idee più recenti per offrire la miglior esperienza possibile a clienti e partner sparsi in oltre 190 Paesi.

L’evento, durato una settimana, ha attirato delegati da ogni angolo del mondo: dalla Cina al Nord America, dal Regno Unito al Kenya e al Sudafrica, dal Brasile alla Russia all’India.

Partendo da una riflessione sui primi passi mossi da Infobip 10 anni fa, il CEO e fondatore Silvio Kutic ha parlato di un successo e una crescita notevolissimi: dal primo ufficio affittato, senza neanche una connessione a Internet degna di questo nome, in cui lui e il CTO Izabel Jelenic hanno iniziato a sviluppare la messaggistica A2P, alle 48 sedi di oggi, con miliardi di transazioni mensili.

Nel loro discorso, i vicepresidenti hanno parlato di quanto sia importante avere una prospettiva sia globale che locale per innovare, aiutare le aziende a raggiungere i propri clienti con tecnologie scalabili, e infine collegare aziende e persone in modo significativo e privo di intoppi.

 

Secondo il COO Roberto Kutic, che ha mostrato in che modo la capacità di pensare fuori dagli schemi e di rimanere agili siano stati determinanti per il successo di Infobip, l’adattabilità è la chiave della sopravvivenza.

Ma non solo: è anche fondamentale per la filosofia di sviluppo del prodotto. Basata sulla notevole esperienza di sviluppo accumulata nel corso degli anni, viene ulteriormente rinforzata da una conoscenza accurata di mercati, clienti e verticali in tutto il mondo.

Ogni giorno, Infobip gestisce un miliardo di chiamate API. Entro il 2018, punta a interagire con qualsiasi dispositivo mobile al mondo. L’azienda serve al momento oltre 150 banche e le principali aziende di Internet, collabora con oltre 300 aziende nel settore delle comunicazioni e offre l’unica CPaaS (Communications Platform as a Service) completa del settore.

Durante la conferenza si sono tenuti rapidi meeting, tavole rotonde e meeting di reparto con sessioni di brainstorming e discussioni. Per rilassarsi un po’, poi, non è mancata la giornata dedicata allo sport e ai giochi in spiaggia sotto il sole del Mediterraneo.

Il party di chiusura di IB Connect 2016, che si è svolto il sabato, ha raccolto oltre 460 persone. Le foto sono disponibili su Flickr.