Glossario

Un tipo di pagamenti mobili che consente di addebitare l'importo dell'acquisto sulla bolletta del cellulare o di dedurlo dal saldo prepagato. Solitamente si usa per i micropagamenti di beni digitali o virtuali, ma anche per pagare i parcheggi o il biglietto dei mezzi. Affinché il pagamento venga effettuato, l'operatore mobile dell'utente che desidera effettuare un pagamento DMB deve supportare questa tecnologia.

Azienda di comunicazioni mobili con diversi accordi con operatori di telefonia mobile che consentono l'invio e la ricezione di dati all'interno e all'esterno dell'SMSC dell'operatore, fungendo da intermediarie tra diverse compagnie (ad es. proprietari del marchio o dei contenuti) che vogliono interagire con l'utente finale (attraverso il suo cellulare, ad es. tramite SMS) e operatori di telefonia mobile.

Poiché gli aggregatori non hanno accesso diretto al protocollo SS7, gli SMS vengono consegnati all'SMSC dell'operatore, ma non direttamente al dispositivo dell'utente. È poi l'SMSC a occuparsi della successiva gestione del messaggio tramite la rete SS7.

Apache, o Apache HTTP Server, è il software di web server più utilizzato su Internet. Si tratta di un software gratuito open source, che si stima serva il 50% dei siti web attivi.

L'autenticazione a due fattori, nota anche come 2FA (2 Factor Authentication) è un ulteriore livello di sicurezza che richiede all'utente di utilizzare sia la propria password online che il suo telefono cellulare per verificare la propria identità prima di poter accedere a un servizio o un'app web. Oltre a utilizzare le credenziali del servizio per accedere ai propri dati sensibili, l'utente riceve anche un codice PIN o passcode monouso sul suo token o tramite SMS. Il vantaggio dell'utilizzo di un telefono cellulare per la 2FA sta nel fatto che gli utenti portano sempre con loro il dispositivo. Così il servizio può garantire che gli utenti ricevano il PIN di verifica in un posto a cui solo loro hanno accesso. Il numero del PIN monouso (OTP, One-time PIN) viene generato e inviato al telefono cellulare dell'utente. L'utente riceve l'OTP e lo digita nell'applicazione per confermare la propria identità.

Un numero variabile da 3 a 6 cifre che consente l'invio e la ricezione di SMS, solitamente per sondaggi, estrazioni, televoti ecc. Con i codici brevi, l'invio e la ricezione dei messaggi sono limitati al territorio nazionali. I codici brevi possono essere affittati dagli operatori di telefonia mobile o tramite speciali società di messaggistica che forniscono anche consulenza e supporto tecnico. I codici brevi dedicati vengono utilizzati da una sola società, mentre quelli condivisi possono essere usate da più aziende. In questo caso, le loro campagne si dividono per parola chiave. Ad esempio, una società può usare il numero per ricevere messaggi SMS con la parola chiave ASSISTENZA, mentre l'altra riceverà messaggi contenenti la parola PIZZA. Le parole chiave consentono di abbinare i messaggi in entrata con la relativa campagna.

Un codice PIN monouso è un codice ottenibile da cellulare e valido solamente per l'accesso a una sessione o transazione. Spesso è utilizzato nell'autenticazione a due fattori (o 2FA) per offrire un ulteriore livello di sicurezza all'utente che usa un ATM o prova a effettuare l'accesso a un servizio da un nuovo computer.

2G è l'acronimo di tecnologia di telecomunicazioni per dispositivi mobili di "seconda generazione", lanciato per la prima volta in Finlandia nel 1991. Le principali funzioni della connessione per cellulari 2G erano la crittografia digitale delle conversazioni e dei messaggi, una maggiore penetrazione dei cellulari e l'introduzione di diversi servizi dati per mobile, come gli SMS.

3G è l'acronimo di tecnologia di telecomunicazioni per dispositivi mobili di terza generazione", lanciato nel 1998 e a livello commerciale nel 2002, che ha reso possibile una velocità di trasferimento dati wireless di almeno 200 kbit/s e consentito così un utilizzo più semplice delle videochiamate e dell'accesso a Internet da cellulare.

Distribuzione di messaggi mobili, compresi SMS ed SMS premium, direttamente sul dispositivo dell'utente finale.

Delivery Reporting è una funzione degli SMS MT che per ogni messaggio mandato segnala se l'SMS è stato inviato. Viene effettuata direttamente sul cellulare.

In sostanza, i DLR sono call-back URL per i report di consegna. Il Gateway non registra più l'attività, ma effettua il call-back all'URL fornito utilizzando una stringa di query (alla fine) con i parametri dello stesso report di consegna.

In termini generali, un gateway SMS è un punto d'entrata o uscita per gli SMS. Si tratta di un nodo di rete dotato degli strumenti per interfacciarsi con un'altra rete, che usi lo stesso protocollo o uno diverso. I protocolli più comuni sono SMPP, HTTP, UCP/EMI e SOAP.

Per geo-ridondanza si intende un sistema computerizzato che opera in due o più località geografiche come ridondanza in caso il sistema primario, per qualsiasi motivo, cessi di operare.

Il Global Title (GT) è l'indirizzo utilizzato nel protocollo SCCP per l'indirizzamento dei messaggi di segnalazione su diverse reti di telecomunicazioni. In teoria, i Global Title sono indirizzi unici che si riferiscono a un'unica destinazione, ma in pratica tali destinazioni possono cambiare in un certo lasso di tempo.

La struttura del titolo del GT viene definita dall'ITU-T signalling connection control part formats and codes recommendation (Q.713), esteso ulteriormente per supportare gli standard dei piani numerici. Altre varianti nazionali del Signalling Connection Control Part (SCCP) definiscono formati propri per il Global Title. Il valore di un Global Title è una sequenza di attributi che modificano il valore dell'indirizzo.

Uno standard di telefonia mobile introdotto nei primi anni '90 dallo European Telecommunications Standard Institute. Lanciato per la prima volta in Finlandia nel 1991, il GSM è diventato presto uno standard universale prima in Europa e poi nel resto del mondo. Al momento il GSM copre il 90% del mercato mobile mondiale, il che lo rende lo standard di default del settore.

L'HAProxy o High Aavilability Proxy è un software open source gratuito utilizzato solitamente per migliorare le performance di un ambiente server. Diffonde infatti le richieste su più server, aumentando così la velocità e l'affidabilità dell'intero abimente. Il software può essere eseguito su sistemi operativi Linux, Solaris e FreeBSD.

Il database di tutti i numeri di cellulare registrati sulla rete GSM. Tra le altre cose, un HLR tiene il registro degli identificativi e dei numeri di cellulare delle schede SIM dei clienti. Riveste un ruolo importante nell'invio di SMS.

L'Hypertext Transfer Protocol (HTTP) è un protocollo applicativo per sistemi di informazione ipermediali, distribuiti e collaborativi. L'Hypertext è il tipo di testo strutturato che usa collegamenti logici (hyperlink) tra diversi nodi che contengono il testo. In sostanza, l'HTTP è il protocollo di scambio e trasferimento dell'ipertesto.

Funziona come protocollo di richiesta e risposta nel modello computazionale client-server. Il client invia un messaggio di richiesta HTTP al server. Il server, che fornisce risorse come i file HTML e altri tipi di funzioni e contenuti al client, invia al client un messaggio di risposta. La risposta contiene informazioni sullo stato di completamento della richiesta e a volte i contenuti richiesti nel corpo del messaggio.

Oltre all'HTTP, esiste anche un Hypertext Transfer Protocol Secure (HTTPS), un protocollo di comunicazione per effettuare comunicazioni sicure su una rete di computer. È molto utilizzato su Internet. L'HTTPS si ottiene aggiungento l'Hypertext Transfer Protocol (HTTP) al protocollo SSL/TLS, fornendo così le funzionalità di protezione SSL/TLS alle comunicazioni standard HTTP.

Una nuova infrastruttura per il traffico SMS internazionale che dà nuova forma all'interoperabilità mobile internazionale implementando poli per mediare il traffico SMS e offrendo una copertura SMS superiore. Per la GSM Association (GSMA), l'hubbing SMS è la soluzione a un problema che limita la crescita continua degli SMS su scala internazionale, che è culminato nello sviluppo, nel 2006, degli SMS Hubbing trials, nell'ambito del progetto Open Connectivity.

L'iniziativa ha creato una nuova struttura per l'interoperabilità degli SMS internazionali e sviluppato standard e requisiti da seguire per gli SMS Hub. Indipendente dalla maturità dell'operatore o dal numero di abbonati, ciascun abbonato si aspetta di poter inviare un SMS a un altro, in qualunque Paese sia e qualsiasi operatore scelga.

La tecnologia dell'ID alfanumerico del mittente consente al mittente di inviare messaggi tramite mittenti riconoscibili personalizzati creati a partire da una combinazione di caratteri alfabetici e numerici (0-9, a-z, A-Z, _).

Un ID alfanumerico mittente è dunque molto più riconoscibile dagli utenti, che possono identificarlo con maggiore semplicità. L'ID del mittente può essere usato per presentare qualsiasi cosa, dal nome di un'azienda a quello di un istituto governativo. Il destinatario del messaggio, però, non può rispondere a un messaggio inviato con un ID alfanumerico mittente.

L'ID dell'autore della chiamata è un servizio di telecomunicazioni che consente all'utente di identificare l'autore della chiamata prima di rispondere. Può essere adottato con chiamate mobili, analogiche, digitali e VoIP.

Un'identificazione numerica predeterminata (il numero di cellulare mostrato sul dispositivo mobile del destinatario) impossibile da modificare in base alle esigenze dell'utente, che segue il formato MSISDN standard. L'ITU Telecommunication Standardisation Sector raccomanda di limitare la lunghezza massima di un MSISDN a 15 cifre. da 1 a 3 cifre sono riservate al prefisso internazionale, mentre gli altri prefissi non sono inclusi.

L'ITU Telecommunication Standardisation Sector non specifica una lunghezza minima: questa indicazione è lasciata ai vari piani numerici nazionali, rilasciati dall'organo regolatore per le telecomunicazioni di ogni singolo Paese.

Mittente di default di un SMS in formato MSISDN standard. I destinatari possono rispondere ai messaggi di un ID mittente numerico.

La funzione SMS-MT consente al mittente di gestire le impostazioni relative a origine e destinazione.

Un International Mobile Subscriber Identity (IMSI) è un numero unico associato a tutti gli utenti di telefoni cellulari con reti Global System for Mobile Communications (GSM) e Universal Mobile Telecommunications System (UMTS). Serve a identificare gli utenti GSM.

Ciascun numero IMSI è composto da due parti. La parte iniziale include sei cifre nello standard del Nord America e cinque cifre nello standard europeo. Identifica l'operatore di rete GSM dell'utente in un certo Paese. La seconda parte viene assegnata dall'operatore di rete per identificare in modo univoco il cliente.

L'IMSI viene conservato nella scheda Subscriber Identity Module (SIM) all'interno del cellulare e inviato dal telefono alla rete mobile giusta.

L'ISO 27001 è una famiglia di standard che si occupa della gestione della protezione delle informazioni come indicato dalla International Organization for Standardization. È pensato per aiutare organizzazioni e aziende a gestire la sicurezza di diversi dati e informazioni, ad es. dati finanziari, proprietà intellettuale, dati dei dipendenti o informazioni affidate a terzi.

I certificati, riconosciuti a livello internazionale, confermano la nostra conformità agli standard di protezione delle informazioni (ISO 27001), applicati nell'intera organizzazione.

L'ISO 9001 è una famiglia di standard che si occupa della gestione della qualità come indicato dalla International Organization for Standardization. L'istituto offre strumenti e linee guida per aziende e organizzazioni che vogliono garantire un certo livello di qualità per i propri prodotti e servizi.

I certificati, riconosciuti a livello internazionale, confermano la nostra conformità agli standard di gestione della qualità globale (ISO 9001), applicati nell'intera organizzazione.

Una funzione degli SMS MT che mostra la marca temporale dell'ora locale della rete ospitante. È particolarmente utile per imprese e fornitori di servizi di telefonia internazionale, che hanno bisogno dell'ora di invio esatta nel fuso orario locale.

Un servizio di messaggi brevi concatenati serve a superare il limite di caratteri inviabili nella trasmissione di un singolo SMS (solitamente 160 caratteri). Con questo metodo, il dispositivo di invio divide i messaggi estesi in messaggi più brevi, che vengono ricombinati dal lato del destinatario. Ogni singolo messaggio viene addebitato separatamente.

Con questa funzione, il destinatario riceve sul proprio telefono il messaggio completo sotto forma di SMS lungo (un SMS concatenato). Se la rete non supporta i messaggi concatenati, ogni messaggio verrà consegnato come SMS singolo.

I messaggi SMS binari consentono di inviare diversi tipi di rich content, ad esempio trasferendo suonerie, impostazioni di sistema e WAP-push tramite messaggistica.

Qualsiasi messaggio SMS binario contiene 140 byte di dati. I dati vengono divisi in due parti: dati del messaggio e user data header (UDH). L'UDH informa i cellulari del tipo di dati nel messaggio, definendo quali contenuti stanno per ricevere.

Un messaggio in entrata è un messaggio per cellulare indirizzato dal telefono cellulare di un utente finale e consegnato a un cellulare o un'applicazione. Può anche essere considerato come un messaggio Mobile Originated (MO), il che vuol dire che il punto di partenza del messaggio è un cellulare.

Un messaggio in uscita è un messaggio per cellulare indirizzato da un cliente o un'applicazione e consegnato al telefono cellulare di un utente finale. Può anche essere considerato come un messaggio Mobile Terminated (MT), il che vuol dire che l'endpoint del messaggio è un cellulare.

La messaggistica SMS P2P consiste nel processo di invio di messaggi SMS tra due utenti. Gli SMS viaggiano in questo caso tra due utenti mobili. È il traffico consueto tra clienti di un operatore di telefonia mobile. I principali utilizzi includono la consueta messaggistica testuale, diversi servizi di chat ecc.

Un sistema che integra SMS sia in uscita (MT) che in entrata (MO) in un unico servizio completo. Utilizzando un numero dedicato, l'utente degli SMS 2 Way può inviare e ricevere SMS tramite una piattaforma di messaggistica web utilizzando soluzioni complete o API.

Il processo di invio di messaggi mobili da un'applicazione a un utente mobile. La messaggistica SMS A2P è anche detta "enterprise" o "professionale". Le aziende possono utilizzarla in diverse modalità tecniche per comunicare con i clienti, autenticare gli utenti di servizi online o inviare notifiche urgenti. In tutti i casi, la comunicazione parte da un'applicazione aziendale, e non dal telefono cellulare di un individuo come negli SMS P2P.

Tipici esempi di SMS A2P includono le notifiche bancarie, le informazioni critiche, l'autenticazione a 2 fattori con SMS, le conferme di prenotazione automatiche, i programmi fedeltà, le informazioni di marketing ecc. Sistemi di prenotazione online, diverse piattaforme aziendali e servizi di assistenza hanno distribuito gli SMS A2P per essere più efficienti e migliorare le comunicazioni. Gli istituti finanziari utilizzano gli SMS A2P da oltre 15 anni per consegnare notifiche SMS automatizzate e basate su eventi ai telefono cellulari dei propri clienti. Tra gli esempi troviamo notifiche anti frode, notifiche sul saldo, promemoria di pagamento e notifiche di prelievo.

Gli utilizzi più popolari della messaggistica A2P sono però l'integrazione API SMS, l'accesso tramite interfaccia web (ottenendo nome utente e password) e la distribuzione di una soluzione aziendale professionale.

La messaggistica SMS P2A (da utente a applicazione) consiste nel processo di invio di messaggi da un utente mobile a un'applicazione. Spesso viene detto anche Mobile Originated (MO). La procedura richiede che l'utente finale avvii l'interazione con un'azienda o un'attività inviando un SMS a un'applicazione.

La messaggistica P2A è solitamente utilizzate per campagne di televoto, competizioni, lotterie tramite SMS, abbonamenti ecc. Con gli SMS person to application, le persone possono interagire in modo semplice con marchi, aziende e fornitori di servizio grazie alla messaggistica testuale, così che le comunicazioni tra cliente e azienda possano svolgersi sempre nella massima affidabilità e rapidità.

Un messaggio per cellulare indirizzato dal telefono cellulare di un utente finale e consegnato a un cellulare o un'applicazione. In quest'ultimo caso, i messaggi in arrivo sono visualizzabili tramite un'interfaccia web apposita, che solitamente offre ulteriori capacità di analisi e reportistica. I messaggi in arrivo possono essere inoltrati a SMPP, HTTP push o pull o email. In più, possono innescare ulteriori azioni: una risposta automatica, l'apertura di un ticket di assistenza ecc.

Un numero unico che identifica l'iscrizione alle reti mobili GSM o UMTS. L'MSISDN è il numero di telefono associato alla singola scheda SIM, in altre parole il numero che chiami o a cui invii l'SMS.

Un messaggio per cellulare indirizzato da un cliente o un'applicazione e consegnato al telefono cellulare di un utente finale.

Un operatore di rete mobile virtuale (MVNO, Mobile Virtual Network Operator) è una società che offre servizi di telefonia mobile ma non è in possesso di una frequenza licenziata sullo spettro radio né dell'intera infrastruttura necessaria per offrire tali servizi.

Una notifica dall'app è un messaggio o avviso inviato all'utente da un'applicazione. Le notifiche inviate in questo modo non richiedono che l'applicazione sia aperta, e i messaggi possono essere visualizzati sullo schermo del cellulare anche quando il dispositivo è bloccato.

Noto anche come Ricerca HLR (Home Location Register) o Query alla rete. Si tratta di un database centralizzato che contiene i dati di ogni utente di telefonia mobile autorizzato a usare la rete centrale GSM.

Un operatore di rete mobile o MNO, noto anche come provider di servizi wireless, operatore wireless, azienda di cellulari o operatore di rete cellulare, fornisce servizi di comunicazione wireless e possiede o controlla tutti gli elementi necessari all'erogazione del servizio all'utente finale, compresa l'assegnazione dello spettro radio, l'infrastruttura della rete wireless e tutti gli altri componenti necessari.

In breve, un operatore di telefonia mobile (MNO) è un'entità nel mondo delle telecomunicazioni che offre servizi agli abbonati da mobile.

Una funzione degli SMS MT che invia messaggi per la configurazione over-the-air, ad esempio aggiornamenti software, impostazioni di configurazione e blocchi di sicurezza.

Una parola scelta dal cliente per identificare la propria campagna e i propri SMS in entrata. È la prima parola che appare nel messaggio prima dello spazio vuoto, e che l'utente finale deve inserire nel messaggio che invia a un'azienda o un istituto. Un'azienda vinicola, ad esempio, può offrire ai clienti la possibilità di partecipare a un'estrazione inviando il messaggio VINO (parola chiave) a un codice breve.

PCI DSS – PCI DSS sta per Payment Card Industry Data Security Standard, ovvero uno standard di sicurezza per aziende e organizzazioni che gestiscono dati sulle carte di credito. È stato creato dal Payment Card Industry Standards Council per rendere più sicuri i dati degli intestatari delle carte.

Infobip è conforme ai rigidi standard sulla sicurezza dei dati stabiliti dal settore delle carte di pagamento. Siamo ritenuti talmente fidati da poter elaborare i dati sensibili degli intestatari delle carte nel massimo della sicurezza e dell'affidabilità.

Il tasso di penetrazione dei cellulari è il numero di schede SIM utilizzate in un certo Paese. I dati vengono mostrati come percentuali, e possono dunque superare il 100% nel caso il numero di SIM nel Paese sia superiore al numero di abitanti.

Per penetrazione dei dati mobili si intende il numero di cellulare in un Paese. Di solito viene presentata sotto forma di percentuali di abitanti del Paese che posseggono un cellulare.

La portabilità del numero di cellulare (MNP, Mobile Number Portability) consente agli utenti di telefoni cellulari di conservare il proprio numero quando passano a un nuovo operatore di rete mobile.

Per Retry si intende la procedura effettuata dall'SMSC per riprovare a consegnare un SMS che non era stato consegnato durante il periodo di validità del messaggio, solitamente 48 ore. Se la consegna del messaggio fallisce, l'SMSC avvia una procedura di Retry che prova a consegnare il messaggio periodicamente.

Il termine roaming si riferisce alla capacità di un utente di telefonia mobile di utilizzare il proprio cellulare per effettuare o ricevere chiamate vocali, SMS e dati mentre si sposta al di fuori dell'area coperta dal suo fornitore di servizi di telefonia. Il cellulare utilizza l'identità del cliente per accedere alla rete nel Paese visitato.

Una scheda con chip che conserva l'IMSI e serve a identificare il cliente ed erogare i servizi di telefonia mobile. Una scheda SIM è anche un dispositivo di archiviazione dati, ad es. memorizza contatti ed SMS o informazioni sulla rete e sulle app specifiche dell'operatore di telefonia dell'utente.

Il SIP o Session Initiation Protocol è un protocollo di comunicazione relativamente nuovo per sessioni di comunicazione multimediali. Le applicazioni più comuni del protocollo riguardano video, chiamate e chat.

Un service level agreement (SLA), ovvero un accordo sul livello di servizio, è un accordo tra due o più parti, il cliente e i fornitori di un servizio, che fa parte di un contratto di servizio in cui tale servizio viene formalmente definito. Gli SLA definiscono il livello della qualità del servizio, la sua disponibilità e la procedura di segnalazione e risoluzione di eventuali problematiche.

Il termine SLA a volte è usato per riferirsi ai tempi di consegna contrattuali (del servizio o delle prestazioni). Le società includono i service level agreement all'interno dei termini dei loro contratti con il cliente per definire il/i livello/i di servizio concessi in un linguaggio semplice.

Il protocollo short message peer-to-peer protocol (SMPP) è un protocollo utilizzato nel settore delle telecomunicazioni per scambiarsi messaggi SMS tra entità peer, ad esempio gli short message service center (SMSC).

Un messaggio che appare direttamente sullo schermo del dispositivo del destinatario. Il destinatario non deve andare nella casella di posta del cellulare per leggerlo, e se lo facesse non lo troverebbe al suo interno.

Gli SMS Flash sono una funzione VAS della consegna SMS standard, solitamente utilizzata per attirare subito l'attenzione dell'utente. Gli utilizzi più comuni riguardano gli avvisi per le emergenze e quelli relativi al traffico.

Lo Short Message Service Center (SMSC) è un elemento delle reti di comunicazioni mobili che archivia, inoltra, converte e consegna messaggi SMS e mantiene marche temporali uniche nei messaggi di testo.

Ha principalmente il compito di indirizzare i messaggi SMS e regolare il processo. Se il destinatario non è disponibile (ad es. quando il telefono cellulare è spento), l'SMSC conserverà il messaggio SMS e lo invierà quando il destinatario sarà disponibile o il periodo di scadenza sarà stato raggiunto.

Il Signaling System #7 (SS7) è un set di protocolli di segnalazione telefonici utilizzati per configurare la maggior parte delle chiamate telefoniche pubbliche al mondo. Viene utilizzato anche per la messaggistica da mobile, la tariffazione prepagata e altre applicazioni.

La terminazione dell'SMS si riferisce alla consegna di un SMS da un cellulare all'altro (P2P) o da un'applicazione a un utente mobile (A2P). Vuol dire che il messaggio è stato consegnato a un utente di telefonia mobile.

La consegna di messaggi vocali pre-registrati o convertiti da un copione a numeri di linea fissa o cellulari. Le chiamate/I messaggi in entrata vengono trasferiti al VoIP e consegnati agli utenti tramite app o dispositivi SIP.

La traslitterazione dell'SMS è il processo di conversione di un SMS da un alfabeto all'altro. È usata, ad esempio, per convertire in caratteri latini un testo scritto in alfabeto greco o cirillico. Il processo di traslitterazione non traduce il messaggio, ma lo converte in un altro alfabeto e consente di raggiungere in modo più semplice una base internazionale di utenti.

Per Tunnelling VPN si intende l'invio e la ricezione di dati in sicurezza tramite VPN. I protocolli VPN Tunnelling creano pacchetti di dati e li crittografano affinché possano essere inviati in modo sicuro, dopodiché li decifrano e decomprimono per accedere ai dati originali.

La User Data Header (UDH) è una struttura binaria che a volte è presente all'inizio di un codice breve in un SMS. Non contiene testo, ma specifica le modalità di elaborazione del messaggio. In sostanza, è la parte dell'SMS che indica al dispositivo di ricezione che tipo di messaggio è quello inviato. È necessaria per garantire la consegna corretta dell'SMS.

Standard di settore che consente ai computer di rappresentare e manipolare il testo scritto in qualsiasi sistema alfabetico globale. Come funzione degli SMS MT, consente ai contenuti di essere inviati all'interno di messaggi.

Unicode a 16 bit o Unicode Transformation Format (UTF-16) è un metodo di codificare i dati dei caratteri. Può codificare in Unicode ben 1.112.064 possibili caratteri.

L'USSD (o Unstructured Supplementary Service Data) è un protocollo di comunicazione disponibile su qualsiasi dispositivo GSM. Si tratta di una comunicazione testuale basata su sessioni, senza alcun meccanismo store-and-forward (presente invece per gli SMS), pratica per comunicazioni interattive come quelle bancarie o formative. I messaggi USSD possono contenere fino a 182 caratteri alfanumerici. Dalla richiesta alla risposta passano 2 secondi, mentre gli SMS ne impiegano 6 a raggiungere un dispositivo mobile.

L'USSD Center è una raccolta di hardware e software necessari a collegare due o più reti separate. Include la conversione dei protocolli attivi ed è basata sulla capacità dell'agente di consegna o ricezione di inviare e ricevere messaggi USSD. Effettua il routing dei messaggi USSD dalla rete di segnalazione a un'applicazione di servizio e viceversa, e spesso viene definita "gateway USSD".

L'USSD (Unstructured Supplementary Services Data) è un protocollo usato dai cellulari GSM per comunicare con il computer del fornitore del servizio. L'USSD è un protocollo di comunicazione disponibile su qualsiasi dispositivo GSM basato su sessioni. Poiché (al contrario degli SMS), gli USSD non sono dotati di meccanismi store-and-forward, il protocollo è più pratico per comunicazioni interattive, come quelle bancarie o formative, ed è in grado di stabilire una sessione in tempo reale tra il dispositivo cellulare e l'applicazione che gestisce il servizio.

La tecnologia Voip (o Voice over Internet Protocol) consente il servizio telefonico su Internet trasmettendo la voce sulle reti Internet Protocol.

Il VPN, o Virtual Private Network, è una rete privata che consente agli utenti di inviare e ricevere dati in tutta sicurezza su una rete pubblica, con tutti i vantaggi di una rete privata. Viene utilizzato per dare agli utenti accesso remoto a una rete, come se l'utente fosse fisicamente presente nel luogo della rete.

Consente ai contenuti WAP di essere inviati al dispositivo mobile con un intervento umano minimo. Un WAP Push è un messaggio crittografato in modo particolare che include un link a un indirizzo WAP. Il WAP Push viene specificato in aggiunta al WDP. Può essere consegnato su qualsiasi modalità supporti il WPD, come GPRS o SMS.